Stampa questa pagina

Rc auto, i dati rivelano un'evasione "da paura"

Vota questo articolo
(0 Voti)
Giovedì, Maggio 29, 2014 0:00
Dati inquietanti emergono in materia di Rc auto. Secondo quanto emerge dai controlli effettuati dalla Polstrada, in tutta Italia, circa il 30% delle vetture fermate risulta sprovvisto della polizza obbligatoria Rc auto. Ben 400 sono le pattuglie che hanno riscontrato almeno un migliaio di violazioni al Codice della Strada in materia di assicurazione. Parliamo di casi di Rca che manca a casi in cui la polizza è stata contraffatta, con tagliandino e il certificato fasulli.
 
Di conseguenza, è facile immaginare quanto possa essere sovraccaricato il Fondo di garanzia vittime della strada, che interviene se una macchina senza polizza causa un incidente. Il Fondo viaggia su circa 14.000 sinistri l’anno su un totale di 3,3 milioni di incidenti indennizzati regolarmente dalle Assicurazioni in Italia. Su 100 sinistri in cui è coinvolta un'auto senza polizza obbligatoria assicurativa: 67 si verificano al Sud e 40 in Campania.
 
Le zone più calde sono Napoli e Caserta. Bisogna però ricordare che chi circola senza Rca o con una polizza fantasma rischia una sanzione di 841 euro e il sequestro del veicolo. Qualora, poi, provochi un incidente, di testa propria dovrà risarcire i danni ai veicoli. Qualora fossero presenti dei feriti, anche in maniera grave, gli indennizzi crescono in maniera vertiginosa. Non dimentichiamo poi anche il fenomeno dellapirateria stradale: chi viaggia senza Rca è spinto a scappare dopo un sinistro. Il rischio è che però, una volta rintracciato (grazie ad autovelox e controlli tecnologici) possa incappare anche in gravi sanzioni penali.
 
 
 
Letto 1092 volte