Stampa questa pagina

Singer 911, la Porsche che viene "re-interpretata"

Vota questo articolo
(0 Voti)
Sabato, Giugno 21, 2014 0:00

Rob Dickinson, designer inglese e cantante (da cui proviene in effetti il nome Singer) del gruppo “Catherine Wheel”, nel 1970, a 5 anni letteralmente si innamora della Porsche 911 per la sua forma a dir poco unica che l'ha resa davvero un'icona per tanti anni. A metà degli anni 2000, il cantante si è trasferito a New York e voleva una 911 classica, sebbene con qualche upgrade che concedesse maggiore comfort. Personalizza una 911 del 1969 con cambio automatico “Sportomatic”, color Bahama yellow, a cui va ad allargare i parafanghi ispirandosi alla versione da corsa ST. Dopo numerose richieste da parte degli appassionati, in riguardo alla 911, decide di fondare la società Singer Vehicle Design, trasferendosi in California per celebrare la 911 come "la migliore auto sportiva al mondo". Lo scopo era quello di migliorare la 911, sebbene attingendo agli stilemi tipici degli anni ‘60-’70, ma adottando la migliore tecnologia degli anni '90. Singer Vehicle Design ufficialmente si classifica come preparatore che offre servizi di “profonda” personalizzazione.

 

Le auto vengono smontate e della vettura originaria si conserva il telaio ed il basamento del motore. Vari elementi, parafanghi, paraurti, cofani, portiere vengono ora sostituiti con componenti nuovi costruiti in fibra di carbonio; anche quelle parti che possono sembrare di provenienza Porsche come i fanali anteriori e posteriori, sono costruiti ad hoc assomigliando agli originali, sebbene siano di altra provenienza. Idem per gli interni, riallestiti cogliendo quello che è il meglio dei 40 anni di produzione della 911. I sedili Recaro con forma che richiama quelli che sono stati montanti fino al 1973, ma con il meccanismo automatizzato della serie 964, aria condizionata moderna e ben funzionante, vetri elettrici e strumentazione moderna “vintage style” con uno splendido cronografo Tag-heueral posto del classico orologio.

 

La Porsche 911 by Singer può essere declinata in versioni più stradali e usabili oppure in versioni “naked” per uso da pista. Per ciò che concerne la carrozzeria, oggi sono ben 70 i colori selezionati tra le cartelle colori di tutta la produzione Porsche, sebbene si possa anche ricorrere a dei colori personalizzati e più innovativi. 

 

Motori. Si parte dal 3.600 cc con 270 CV, passando per il 3.800 cc da 360 CV per terminare con il 4.000 cc da 400 CV. Si possono scegliere cambi a 5 o 6 marce con differenti rapporti ed anche i freni possono essere scelti tra due opzioni. Il prezzo può oscillare tra i 350.000 ed i 500.000 dollari, tasse escluse. Il gioco vale la candela? Diteci la vostra.

Letto 1350 volte